Archivi tag: cittadinanza attiva

“Da dono nasce dono” – Laboratorio nell’ambito di “Un Brindisi al Natale”

Il 22 dicembre saremo presenti all’iniziativa “Un Brindisi al Natale”, organizzata dalla Città di Torino – Motore di Ricerca: comunità attiva, con il laboratorio “Da dono nasce dono”. A partire dalle ore 15 ci troverete nel Foyer Sebastopoli del Pala Alpitour per una simbolica attività di condivisione e messa in circolo di doni e controdoni all’insegna della creatività e libertà di espressione. Vi aspettiamo!

Martedì 22 dicembre 2015

Pala Alpitour del Parco Olimpico

Foyer d’ingresso di C.so Sebastopoli 123 – Torino

Dalle ore 15 alle ore 22

Annunci

“Mappa il tuo tesoro!” – Presentazione del video

Giovedì 18 dicembre alle ore 18 verrà presentato il video “Mappa il tuo tesoro!” al Forum “Politiche di integrazione e nuovi cittadini” della Circoscrizione 7 di Torino.

Realizzato da Passages il 31 maggio 2014 in occasione dell’Open Day “Da soli siamo colori * Uniti l’arcobaleno: dati e integr-azione nella Circoscrizione 7”, il breve documentario presenta una selezione delle videointerviste effettuate con le/i partecipanti alle iniziative della giornata. Le testimonianze raccolte gettano sguardi nuovi e danno voci differenti al rapporto tra cittadine/i e patrimonio culturale in una città che della multiculturalità continua a fare tesoro.

Laboratorio artistico “Pensarsi con le mani”

In tutte le culture attraverso le mani si crea, si trasmettono messaggi, si comunicano significati. In un processo di dialogo e scambio di saperi e saper fare, le/i partecipanti al laboratorio contribuiranno a trasformare e arricchire le proprie conoscenze e abilità.

Il gruppo insieme ai formatori concorderà un tema da esplorare e al quale dare forma attraverso la creatività manuale. Il risultato finale sarà un’opera collettiva che verrà esposta al pubblico al termine del ciclo di incontri.

Materiali Saranno utilizzati materiali naturali o di recupero, forniti dall’Associazione culturale Passages. Chi vorrà potrà contribuire con il proprio “materiale personale” da intrecciare con quello degli altri

8 incontri tutti i giovedì dal 15 gennaio 2015 al 5 marzo 2015 – dalle 18 alle 20

Sede del laboratorio Centro Interculturale della Città di Torino

Corso Taranto, 160

Mezzi pubblici: 27-57-18-49

ISCRIZIONI ENTRO IL 9 GENNAIO 2015

Per informazioni (costi, programma, ecc) e prenotazioni

E-mail: associazionepassages@libero.it

Tel. 380 2549960 oppure 340 3602729

 

 

Mappa il tuo tesoro! all’Open Day del 31 maggio

Sai che la Circoscrizione 7 di Torino custodisce un ‘patrimonio culturale’? Qual è il tuo? Quanto è prezioso per te? Con chi lo dividi? Una mappa del territorio e una videocamera a disposizione di chiunque vorrà dire la sua e lasciare un segno.

Sabato 31 maggio 2014  dalle 9.00 alle 17.00

presso il Cecchi Point e Officine Creative, via Cecchi 17 – Torino

Passages parteciperà all’Open Day

“Da soli siamo colori – uniti l’arcobaleno. Dati ed integrazione nella Circoscrizione 7. Raccontiamo i nuovi cittadini sul nostro territorio”

Ingresso libero

La giornata presenta due aspetti:

  • Sessioni di dibattito ed esposizione dei dati, supportata dall’analisi di esperti del settore e dall’intervento delle istituzioni
  • Un ricco programma di eventi collaterali e di democrazia partecipativa organizzato dalle associazioni

La giornata di studio

Nato il 14 luglio 2011 in ossequio alle linee di indirizzo dell’Unione Europea, il Forum Politiche di Integrazione e Nuovi Cittadini della Circoscrizione 7 elabora interventi partecipati volti all’integrazione tramite il dialogo tra la sempre più fitta rete dell’associazionismo e le istituzioni. In questa prospettiva nasce il programma della giornata di studio e analisi, che si divide in sei sessioni:

  • Politiche di Integrazione, dall’Unione Europea a Torino
  • Presentazione demografica e delle associazioni aderenti al Forum
  • Scuola
  • Sanità e servizi sociali
  • Commercio
  • Culti religiosi

A ciascuna sessione partecipano in qualità di relatori assessori, dirigenti scolastici, amministratori della Circoscrizione 7, esponenti dell’associazionismo, studiosi universitari, rappresentanti dei culti religiosi. È inoltre previsto un intervento dell’Onorevole Franca Biondelli, Sottosegretario di Stato del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali.

Gli eventi collaterali

L’Open Day è anche un’occasione di incontro e confronto con le realtà associative del territorio. Hip hop e rap dal vivo dei Ternyte Dance, la premiazione del concorso “Inventa il logo del Forum”, una mostra fotografica di Oculus Digitale, più di 20 stand di associazioni con interventi creativi, area bimbi con attività circense, Open Space Technology, momento di democrazia partecipativa all’ora di pranzo al ristorante dell’Hub compongono un mosaico che rispecchia l’arcobaleno cui si riferisce il titolo dell’iniziativa.

Aspettando Open Day

Nei giorni precedenti l’Open Day il Salone delle Arti dello stesso Cecchi Point ospiterà le proiezioni del film “El Lugar de las Fresas / Il luogo delle fragole” della regista spagnola residente a Torino Maite Vitoria Daneris, dedicato al dialogo interculturale nell’area del mercato di Porta Palazzo. Questo il calendario:

giovedì 29 maggio ore 20,30 alla presenza della regista con replica alle 22,30

venerdì 30 maggio alle 20,30 alla presenza della regista con replica alle 22,30

Informazioni e biglietti al numero 346/564.66.45.

open_day_locA4

 

PROGETTO PARTECIPATIVO E MOSTRA: “Lingua contro Lingua. Una mostra collaborativa”

Un’esperienza pilota (link), realizzata nel 2008-2009 nell’ambito del progetto europeo MAP for ID – Museums as Places for Intercultural Dialogue, con il fine di valorizzare le collezioni etnografiche del Museo di Antropologia ed Etnografia dell’Università di Torino in una prospettiva di inclusione culturale e cittadinanza attiva. Si tratta di una sperimentazione museografica basata sulla progettazione partecipata, la cui fruizione è stata mediata da una serie di FronteCartoOk(2)percorsi narrati dialogici. 9 mediatori e mediatrici culturali provenienti da Ciad, Italia, Marocco, Repubblica Democratica del Congo, Romania e Senegal – in collaborazione con i referenti del Museo e un architetto museografo – hanno concepito e realizzato un allestimento multivocale. La lingua del Museo (istituzionale, scientifica, didascalica) ha così dialogato con la lingua dei mediatori (autobiografica, evocativa, emozionale), interpreti di un patrimonio di cui non è stata stabilita alcuna verità, ma offerte chiavi di lettura.

Attraverso la narrazione, oggetti appartenenti alle collezioni etnografiche, talvolta anch’essi in dialogo con gli oggetti d’affezione scelti dai mediatori, sono diventati protagonisti di storie che, alla luce dei frammenti di vite vissute e di punti di vista differenti, si rivelano portatrici di una pluralità di significati in un’ottica interculturale. La mostra è stata ospitata dal Museo di Antropologia dal 17 novembre 2008 al 31 gennaio 2009.

Laura Carle (collaboratrice – HoldenArt, ente partner)

Gianluigi Mangiapane (referente – Museo di Antropologia ed Etnografia dell’Università di Torino, ente promotore)

Anna Maria Pecci (responsabile scientifica e coordinatrice – Centro Piemontese di Studi Africani, ente coordinatore)

Andrea Perin (curatore del progetto di allestimento, docente e tutor)

Bibliografia di riferimento

Mangiapane Gianluigi, “Lingua contro Lingua” e il museo, in “AM. Antropologia museale”, n. 20/21, 2008, p. 39

Mangiapane Gianluigi, Pecci Anna Maria, Lingua contro Lingua. Una mostra collaborativa, in “Museologia Scientifica Memorie”, n. 8, 2011, pp. 104-106

Pecci Anna Maria, ‘Lingua contro Lingua. Una mostra collaborativa’: un contributo multivocale alla mediazione interculturale dei patrimoni, in “AM. Antropologia museale”, n. 20/21, 2008, pp. 34-37

Pecci Anna Maria, Mangiapane Gianluigi, ‘Expographic Storytelling’: the Museum of Anthropology and Ethnography of the University of Turin as a Field of Dialogic Representation, in “The International Journal of the Inclusive Museum”, vol. 3, n. 1, 2010, pp. 141-153

Perin Andrea, Allestimento senza gerarchia, in “AM. Antropologia museale”, n. 20/21, 2008, p. 38